Bestgrip Power Studs
L’azienda

Ingresso

Ingresso

L’azienda Bestgrip ha la sua sede produttiva in provincia di Bergamo e realizza a Gandino, piccolo centro della Valle Seriana, un prodotto unico nel suo genere: il chiodo artigliante a montaggio rapido.

L’azienda Bestgrip oggi ha una vasta gamma di 24 chiodi molto evoluti per coprire tutti i settori e soddisfare ogni cliente, anche dei più esigenti.

L’azienda Bestrip copre i mercati esteri di Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Austria, Regno Unito, Olanda, Belgio, Danimarca, Finlandia, Norvegia, Svezia, oltre che Lituania Estonia, Polonia e Lettonia.

Production

Produzione

Per quanto riguarda i paesi extraeuropei sono presenti negli Stati Uniti, in Canada, nella Federazione Russa, in Ucraina e in qualche stato del sud America, quali Argentina e Cile.

I brevetti Bestgrip sono validi negli Stati Uniti, in Canada e in Europa mentre nel territorio asiatico sono in fase di concessione.

Nel 2014 la Bestgrip ha fondato una nuova società: la Bestgrip RS – ricerca e sviluppo nata dall’esigenza di testare, sviluppare tutti i suoi prodotti per migliorarli sempre di più e garantire ai clienti prodotti di alta qualità.

Per fare tutto questo ha investito in auto supercar e in una pista ghiacciata di proprietà.


La Storia

Chiodi primitivi anno 1996

Chiodi primitivi anno 1996

L’azienda è nata nel 2004 dall’intuizione di due fratelli , Luca e Remo Maffeis di Orezzo, e dalla loro passione per le moto da enduro. La Bestgrip srl si è specializzata nella produzione dei chiodi e delle chiavi per montarli ed è riuscita ad imporsi sui mercati mondiali trasformando un’idea geniale in un brevetto.

Ai fratelli Maffeis l’intuizione è venuta prima che aprissero l’azienda. Hanno sperimentato per circa sei anni il prodotto e poi hanno deciso di intraprendere l’avventura imprenditoriale. Per recarsi al lavoro entrambi i fratelli andavano in moto e si resero conto che era difficile circolare, soprattutto in inverno, sia per le condizioni meteorologiche sia per quelle delle strade.

Per questo motivo hanno deciso di inventare un prodotto che li aiutasse a non scivolare. All’inizio i fratelli Maffeis fabbricavano i chiodi manualmente usando un seghetto, quindi, i primi prodotti erano molto primitivi e rudimentali.

Chiavi primitive anno 1996

Chiavi primitive anno 1996

Con il tempo, vedendo che i manufatti miglioravano sempre di più decisero di aprire la loro azienda.

L’azienda appena aperta aveva soltanto due macchine una per la produzione e l’altra per la saldatura, e la gamma dei prodotti erano di due tipi di chiodi: uno per uso stradale e l’altro per competizione. Il mercato era solo ed esclusivamente italiano.

I fratelli Maffeis dovettero sostenere costi molto elevati sia per le macchine sia per i brevetti.
I fratelli Maffeis si occupavano di tutto: dalla produzione, alla vendita fino alla creazione di un piccolo sito Internet e non avevano nessun dipendente. Lentamente sono cresciuti fino ad arrivare all’organico attuale, con base operativa a Gandino e distributori, importatori e rivenditori in tutto il mondo.